Vai al contenuto

Organizzazione

Il sistema locale di protezione civile è costituito da una struttura operativa capace di svolgere, nella realtà comunale, ogni attività di protezione civile, sia in situazione ordinaria che in emergenza.

Il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) ha sede presso il Palazzo Comunale (Tel./Fax 0833 865053 h/24) con sede operativa h/24 presso il Comando di Polizia Municipale (Tel. 0833 865028 – Fax 0833 864617).

Il C.O.C. con Decreto del Sindaco n° 10/09 - n° 9/11 – n° 10/11 è così costituito:

  • Sindaco
  • Responsabile Piano Comunale di Protezione Civile
  • Funzioni di Supporto:
    • Segreteria
    • Tecnica e di Pianificazione
    • Sanità, Assistenza Sociale e Veterinaria
    • Volontariato (Presidente Associazione Protezione Civile)
    • Materiali e Mezzi
    • Servizi essenziali e Strutture ricettive
    • Censimento danni a persone e cose
    • Strutture operative locali
    • Telecomunicazioni e Viabilità
    • Assistenza alla popolazione
    • Addestramento e formazione

Si descrive di seguito il ruolo principale di ciascuna funzione di supporto.

Segreteria

Ricezione e relativa schedatura delle richieste d’intervento; predisposizione, ricezione, protocollo e trasmissione di tutti gli atti relativi all'evento.

Tecnico scientifica e di pianificazione

Mantenere e coordinare tutti i rapporti tra le varie componenti scientifiche e tecniche.

Sanità, assistenza sociale e veterinaria

Sostegno alla cittadinanza, mantenendo e coordinando tutti i rapporti con le varie componenti sanitarie.

Volontariato

Organizzare il volontariato in relazione alla tipologia dell’evento, promuovendo le relative attività, tenendo conto delle risorse umane e strumentali a disposizione.                      Organizzare esercitazioni congiunte con le altre forze preposte all’emergenza al fine di verificare le capacità organizzative ed operative delle organizzazioni in tempo di pace.

Materiali e mezzi

Tenere un quadro costantemente aggiornato delle risorse disponibili, prevedendo, per ogni risorsa, il tempo di trasporto e di arrivo nell'area dell’intervento.

Servizi essenziali e strutture ricettive 

Tenere aggiornata la situazione circa l’efficienza delle strutture di ricovero e predisporre quanto necessario per l’approvvigionamento delle stesse.

Censimento danni a persone e cose

Censimento dei danni riferito a:

  • persone;
  • edifici pubblici;
  • edifici privati;
  • impianti industriali;
  • servizi essenziali;
  • attività produttive;
  • opere di interessi culturale;
  • infrastrutture pubbliche;
  • agricoltura e zootecnia.

Strutture operative locali e coordinamento squadre di pronto intervento

Coordinare le componenti locali preposte alla viabilità; regolamentare i trasporti, la circolazione, inibendo il traffico nelle aree a rischio, indirizzando e regolando gli afflussi dei soccorsi.

Telecomunicazioni e Viabilità

Coordinamento con organizzazione di radioamatori presenti sul territorio; predisposizione di una rete di telecomunicazione non vulnerabile; coordinamento personale P.M. e di Volontariato, predisposizione segnaletica, vie di fuga e cancelli.

Assistenza alla popolazione

Fornire un quadro delle disponibilità di alloggiamento e dialogare con le autorità preposte all’emanazione degli atti necessari per la messa a disposizione degli immobili o delle aere.

Addestramento e formazione

Il Responsabile della P.M., in tempo di pace, curerà in collaborazione con gli Enti Interessati (Prefettura – VV.FF. ecc.) l’addestramento e la formazione del personale, predisponendo, inoltre, un opuscolo di informazione della popolazione delle modalità     operative e comportamentali in caso di calamità.

Ogni responsabile di funzione annualmente, “in tempo di pace”, aggiorna i dati relativi alla propria funzione ed in emergenza affianca il Sindaco nelle operazioni di soccorso, allertando il personale comunale necessario alla gestione del Piano di Emergenza.

Torna a Piano di emergenza

Accessibility